Acquario di Cattolica

Acquario di Cattolica

L’Acquario di Cattolica è situato all’interno di edifici risalenti agli anni ‘30, originariamente concepiti per accogliere la colonia marina, che ospitava i figli degli italiani residenti all’estero.

Il restauro conservativo è terminato nel 2000, e ha valorizzato questa zona ricca di storia e tradizioni marinare.

Attualmente l’Acquario si estende per 110 mila metri quadrati e si affaccia direttamente sul mare, offrendo una struttura comoda e dotata di parcheggi e spazi verdi.

La struttura prevede cinque edifici ispirati alla morfologia del mondo delle navi e degli aerei e fu inaugurata nel 1934, presentando elementi formali innovatori tipici del Futurismo italiano.

Nel 1944 la colonia divenne ospedale militare e nel dopoguerra riacquista la sua funzionalità con il nome in “Colonia Marina G. De Michelis”.

Verso la metà degli anni ’70 la funzione di colonia marina e il complesso passano alla Regione Emilia Romagna, che affida la gestione al Comune di Cattolica e negli anni ’80 avviene un primo recupero del complesso, divenendo “Centro Internazionale Giovani Le Navi”, un polo studentesco di vacanza per giovani.

Nel 1999 iniziano i lavori per realizzare il parco tematico “Le Navi”, che viene inaugurato nel 2000, il recupero e la ristrutturazione hanno reso questo luogo importante attrazione turistica e culturale di Cattolica.

Oggi presenta oltre 100 vasche espositive con Squali, Pinguini, Tartarughe e Meduse e nel percorso blu si trova il racconto della storia del pianeta.

Nel percorso giallo si va alla scoperta dei corsi d’acqua, in quello verde si possono scoprire gli animali esotici e in quello viola gli “Squali: predatori perfetti”.

Molti sono gli approfondimenti didattici che rispondono alla Mission dell’Acquario di Cattolica, che vuole salvaguardare le specie in pericolo e tutela gli animali.

Richiedi Informazioni

 
 
Accetto il trattamento dei miei dati personali | Privacy policy